Sebenico: una vacanza tra spiagge e medioevo

Sebenico, in croato Šibenik, è una pittoresca località turistica croata di quasi 50.000 abitanti, sita nell’omonima regione della Dalmazia alle foci del fiume Cherca. Originariamente fondata dai Croati, la città Dalmata di Sebenico conserva tutt’oggi l’aspetto suggestivo di un antico porto Veneziano, rinforzato e ricostruito dozzine di volte a partire dal 1500, quando il capitano della Serenissima Repubblica, Alojzije de Canal, vi fece edificare la massiccia Fortezza di San Nicola (Tvrđava Sv. Nikole), che ancora oggi domina perfettamente intatta il porto, con la sua sagoma triangolare in robusti mattoni grigi. Da allora la città passò in epoche successive sotto i domini Asburgico, Italiano, e perfino Nazista, ciascuno dei quali vi ha lasciato una traccia nell’architettura complessa ed elaborata.

Chi ama perdersi tra le viuzze tortuse e gli stretti calli del centro storico, resterà conquistato dalla magnifica Cattedrale di S. Giacomo (Katedrala sv. Jakova), una delle principali costruzioni rinascimentali croate patrimonio dell’umanità dell’UNESCO. Edificata tra il 1431 e il 1536 da Giorgio Orsini e Nicolò Fiorentino, è un imponente basilica di 32 metri a tre navate in stile gotico, ed è sede della Chiesa Cattolica in Croazia. Se all’esterno non possiamo che restare affascinati dall’incredibile fregio scolpito con 71 teste che raffigurano illustri abitanti della città dell’epoca, e dalla più moderna statua a Giorgio Orsini dello scultore moderno Ivan Mestrovic, è però all’interno che si celano le maggiori opere artistiche: il fonte battesimale di Andrea Alessi, e il famoso Altare della Santa Croce di Giorgio Schiavone, decorato da un dipinto di Felipe Zaniberti. Nel mese di settembre poi, in occasione della festa di S. Michele, è possibile assistere per le vie della città alla fiera rinascimentale, che ci permetterà di immergerci ancora di più nelle atmosfere del passato, grazie anche ai festival di musica classica che si tengono in estate. Da non dimenticare poi, il Festival Internazionale dei Bambini, che si tiene tra giugno e luglio, e che anima la piazza della città con mostre di fumetti, arti figurative, scultura e giornalismo, spettacoli teatrali e musicali, burattini e cinema all’aperto.

Meštrović Mausoleum in Otavice, in immediate v...

Meštrović Mausoleum in Otavice, in immediate vicinity of D33 (Photo credit: Wikipedia)

Sebenico coniuga perfettamente le bellezze architettoniche ed urbane a quelle naturali: oltre ad un clima mediterraneo mai eccessivamente rigido né in estate né in inverno, il turista potrà godere degli splendidi paesaggi naturalistici del Parco Nazionale delle Incoronate, che si trovano proprio qui nel golfo di Šibenik, e del Parco della Cherca (Krka). Qui è possibile effettuare rilassanti escursioni lungo i corsi d’acqua navigabili, provare le emozioni dell’avventuroso rafting sul fiume Cetina, passeggiare in bicicletta fino a raggiungere il solitario Convento Francescano di Krka nell’isola di Visovac, per restare infine attoniti dinanzi alla maestosità delle cascate dello Skradinski buk.

Per tutti coloro che vogliono invece tuffarsi nelle limpide acque azzurre dell’Adriatico, Sebenico offre tutti i comfort necessari ai bagnanti, come bar, discoteche, beach resort, hotel e villaggi turistici. Dai più classici lidi di sabbia di Zaboric e del Solaris Beach Resort, ottimi per i bambini e più volte premiati con la Bandiera Blu come riconoscimento della qualità del mare, alle spiagge di ghiaia di Banj, Rezalište e del sobborgo di Jadrija, preferite dagli sportivi, il litorale di Sebenico resta uno dei più famosi ed apprezzati dell’intera Dalmazia.

Condivisioni